ALCUNI FATTI INTERESSANTI SULLA MUAYTHAI

Parę faktów o Muaythai

Muaythai, in altre parole Boxe Tailandese, di solito viene chiamato “uno sport di grandi personaggi”. L’arte marziale thailandese proviene dall’antica arte della guerra Muay Boran. Muaythai è anche chiamata “arte degli  otto arti” perché i combattenti usano pugni, gomiti, ginocchia, stinchi e piedi.

L’arte marziale di Muaythai è nata oltre duemila anni fa, ma questo sport ha acquisito fama internazionale solo nella seconda metà del XX secolo. L’interesse mondiale di questa disciplina sportiva è stato causato dalle impressionanti vittorie di pugili professionisti provenienti dalla Tailandia, oltre a rappresentanti di altre arti marziali.

I bambini in Tailandia vengono coinvolti nella Muaythai da quando iniziano a camminare. Molti di loro salgono   sul ring all’età di cinque anni. Per i thailandesi è un modo per guadagnare denaro e anche la possibilità di costruire un futuro migliore per se stessi. In questo paese ci sono circa 10 mila di pugili professionisti e oltre 120 mila  dilettanti.

Le tradizionali preghiere e la danza sono le caratteristiche della Boxe Tailandese , senza di loro una combattimento non inizierà mai. Wai Khru Ram Muay – è il nome della danza che gli atleti esibiscono prima di combattere come espressione di rispetto per l’allenatore e preghiera per un buon risultato del combattimento.

La boxe thailandese è strettamente connessa con le credenze e le tradizioni religiose. Durante l’esecuzione della danza e della preghiera ogni pugile indossa Mongkon – una fascia che è composta da 108 fili intrecciati. Il numero 108 è sacro per i buddisti. I combattenti hanno anche un altro amuleto che indossano durante il combattimento. È Prajioud – una fascia da braccio indossata su entrambe le braccia. I pugili thailandesi hanno il loro codice d’onore. Questo sport assume un’enorme quantità di rispetto nei confronti dell’avversario. Altri valori molto importanti che guidano i combattenti di Muaythai sono l’amicizia, il rispetto, l’onore, la tradizione e la regola del fair play.