IL SIGNIFICATO  DI MEDICINA SPORTIVA E DI TUTTA LA SQUADRA NEL PROCESSO DI RIABILITAZIONE E FORMAZIONE ATTIVA PER LE PERSONE CHE FANNO SPORT A LIVELLO AMATORIALE  E PROFFESIONISTICO

Doktor Krzysztof Gryglicki_Znaczenie lekarza medycyny sportowej oraz całego zespołu w procesie rehabilitacji i treningach osób uprawiających sport amatorsko i zawodowoMilioni di persone in tutto il mondo praticano molti tipi diversi di sport in modo professionale o amatoriale. Insieme a questo evento sono nate le specifiche esigenze mediche. Due grandi campi della medicina, che si completano a vicenda, hanno svolto un ruolo enorme in questo tema: medicina sportiva e riabilitazione medica.

Ogni sportivo incontra sulla sua strada un processo di diagnostica funzionale che può essere molto utile per ridurre al minimo i rischi di infortuni tipici di una particolare disciplina sportiva, ma può anche essere estremamente utile per familiarizzare con un programma di riabilitazione finalizzato al ripristino fisico completo fitness in modo da poter tornare ai corsi di formazione abituali e prendere parte alle competizioni.

Per l’adepto che sta iniziando l’avventura con lo sport è fondamentale capire i principi di base che governano il mondo dello sport. Per iniziare con un’adeguata preparazione del proprio organismo per maggiori sforzi fisici, abbinando la giusta dieta, finendo con la rigenerazione biologica.

Le basi per una buona preparazione alla formazione sono le qualifiche sportive. È un esame introduttivo tenuto dal medico della medicina sportiva. I suoi compiti includono anche: prevenzione degli infortuni, diagnostica, trattamento e riabilitazione, miglioramento dei risultati sportivi attraverso la formazione, una corretta alimentazione e consulenza psicologica, corretta gestione dei problemi medici (raccomandazione di esercizi per persone ferite e sane), selezione di esercizi appropriati per i bambini , donne, anziani e persone con disabilità fisiche (para-olimpionici).

Una vasta gamma di medicina sportiva e fisioterapia può e deve essere praticata da un team interdisciplinare di specialisti. In comunità piuttosto piccole (ad esempio un piccolo borgo o un villaggio) la squadra potrebbe essere formata da un medico di famiglia e un fisioterapista. Nelle aree urbane più popolate, la squadra può essere composta da: un medico di medicina sportiva, un fisioterapista, un massaggiatore, un chirurgo ortopedico, un dietologo, uno psicologo, un istruttore di preparazione motorio e forza.

Le correlazioni tra allenatore, sportivo e fisioterapista sono molto forti. La sensazione di fiducia reciproca tra il medico e il combattente permetterà a lui / lei di seguire tutti i consigli ed eseguire tutte le raccomandazioni con il massimo impegno.

Una regola molto importante viene interpretata dall’istruttore che è responsabile per il concorrente e i suoi risultati sportivi. Pertanto, egli dovrebbe essere coinvolto nell’intero processo medico e partecipare alle decisioni prese nei confronti del combattente. Il formatore fornisce anche assistenza professionale nel determinare la possibile causa di lesioni, risultante, ad esempio, da una tecnica di allenamento scorretta o da un’attrezzatura scelta in modo errato.

Ogni atleta è un’unità unica con esigenze specifiche. Il medico, o fisioterapista che si occupa di sportivi ogni giorno, ne è perfettamente consapevole. Senza comprendere questo fatto, un dato giocatore non può essere trattato correttamente perché il paziente può o meno essere un olimpionico la cui vocazione dipende dai risultati ottenuti nei prossimi test.

L’attività fisica aumenta il bisogno naturale di soddisfare il corpo attraverso esercizi opportunamente selezionati o una forma di allenamento. Molti giovani sono alla ricerca di una formazione alternativa a palestre o club sportivi.

Fare sport porta molti vantaggi ed è un’avventura per tutta la vita, purché permettiamo al nostro corpo di essere guidato da professionisti con piena consapevolezza senza alcun rischio di infortuni che renderà impossibile praticare il tuo sport preferito.